Cancellato il decreto Salvini, il governo mette sul piatto altri 88 milioni per ospitare i clandestini

Cancellato il decreto Salvini, il governo mette sul piatto altri 88 milioni per ospitare i clandestini

Il governo Conte ha depennato i decreti Sicurezza e ora punta a far sì che l’accoglienza diffusa venga incrementata.
Tanto che per favorire l’ospitalità nei confronti degli stranieri mette a disposizione altri 88 milioni di euro da suddividere tra quei Comuni con oltre 20 mila residenti che il prossimo dicembre 2020, avendo concluso la prima fase dei progetti per l’accoglienza diffusa, non solo potranno rinnovarli con ulteriori risorse a disposizione ma potranno scegliere anche di incrementare il numero di immigrati richiedenti asilo accedendo a questo nuovo surplus.
Al momento questi sono i soldi messi in campo: lo Sprar/ex Siproimi è costato allo Stato italiano 500 milioni annui. Ma adesso con lo stralcio dei Dl Salvini, a meno di una settimana si è passati già a 588. E da qui a fine anno c’è da scommettere che si assisterà ad una ulteriore moltiplicazione di pani e di pesci.

wp_11302647

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *