Nei 6 Comuni umbri dove s’è votato il centrodestra ha fatto bottino pieno

Nei 6 Comuni umbri dove s’è votato il centrodestra ha fatto bottino pieno

In contemporanea con il Referendum il 20-21 settembre gli elettori sono stati chiamati al voto per rinnovare 6 amministrazioni comunali in Umbria. Nella provincia di Perugia a Scheggino e a Valfabbrica; nella provincia di Terni le elezioni si sono tenute ad Attigliano, Calvi dell’Umbria, Ferentillo e Giove.
Il bilancio politico è che il centrodestra ha fatto bottino pieno in tutti i sei Comuni.Fabio Dottori è il nuovo sindaco di Scheggino. I cittadini hanno scelto la continuità, visto che hanno votato quello che era il vice di Agabiti, andata in Regione. Dottori, sostenuto dalla lista civica “Uniti per Scheggino”, ha ottenuto 184 preferenze, pari al 67.90 per cento. L’antagonista Bonaventura Benedetti di preferenze ne ha avute 64, il 23.62 per cento. Carlo Stefanelli, candidato de “L’altra Italia”, ha totalizzato 23 voti che valgono l’8.49 per cento. Sette seggi alla lista di Dottori, due a quella di Benedetti ed uno a “L’altra Italia”. 
A Valfabbrica il nuovo sindaco è Enrico Bacoccoli
. Il candidato di “Insieme per crescere” ha ottenuto 1.148 preferenze, pari al 56.97 per cento. Ha battuto Marco Nazzareni, candidato di “Obiettivo comune” che invece ha avuto 867 voti, fermandosi così al 43.03. Otto seggi in consiglio comunale per la lista civica vincente, quattro per quella sconfitta.
Il nuovo sindaco di Giove è Marco Morresi, che ha ottenuto 619 voti, pari al 51,37 per cento. L’altro candidato era il vice sindaco uscente Maurizio Cerioni, che ha avuto 586 voti, per il 48,63 per cento. Lo scarto tra i due contendenti è stato di appena 34 voti.
Attigliano ha eletto sindaco Leonardo Vincenzo Fazio, che ha ottenuto 654 voti, pari al 59,29 per cento dei suffragi. Il suo avversario, Claudio Guerra, si è fermato a quota 449 preferenze, per una percentuale del 40,71 per cento.
Guido Grillini è stato confermato sindaco di Calvi dell’Umbria. Il primo cittadino uscente, che si era ripresentato a capo della lista “Calvi tradizione e innovazione”, ha ottenuto un consenso quasi plebiscitario, con 810 calvesi che hanno votato per lui, per una percentuale del 77,8. Lo sfidante Alfio Nesta si è fermato a quota 230 preferenze, per il 22,78 per cento.
Elisabetta Cascelli è il nuovo sindaco di Ferentillo. Il nuovo primo cittadino ha ottenuto complessivamente 636 voti, pari al 54,50% delle preferenze, mentre l’altro candidato – l’ex sindaco Enrico Riffelli – si è fermato a quota 531, per il 45,50%. Il Comune di Ferentillo era stato commissariato nel mese di febbraio 2020 dopo le dimissioni di sei consiglieri che avevano fatto decadere il sindaco in quel momento in carica, che era proprio Riffelli.

wp_11302647

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *